mercoledì 10 settembre 2008

Quick bread

Veloci, questi panini, sia da fare sia da mangiare, soprattutto se sono tiepidi e il profumo vi arriva sotto il naso. Non avevo ancora usato il preparato di farine per pane rustico tedesco comprato qualche tempo fa al lidl, ma stavo cercando una ricetta un po' più "barocca" di quella segnata sulla confezione, così spulciando tra i miei libri, trovo questa e l'idea di abbinare le erbe odorose con l'uvetta mi sconquifera abbastanza... né dolci né salati, perciò perfetti. Per un sacco di abbinamenti: con formaggi e salumi saporiti, da "pucciare" in un semplice uovo al tegamino o in un denso minestrone di verdure, be', che te lo dico a fare, per me anche con due pomodori affettati e conditi con sale, olio e origano. Oppure, e qui cambiamo scenario, divisi a metà e spalmati con del miele di castagno, della marmellata di fichi d'india o del semplice burro, a colazione. Grezzi e aromatici, sono versatili e, avvolti in un cannovaccio pulito, si conservano a lungo (ma per evitare disguidi, si può optare per il nostro beneamato freezer).
La ricetta è ispirata a quella dell'irish herbs soda bread, ma io non avevo in casa tutte le erbe indicate nella traccia (timo, maggiorana, origano e basilico), così ho provveduto con quanto mi ritrovavo.

Nodini di segale con erbe e uvetta



(per 8 nodini)
500 g di preparato di farine per pane rustico tedesco Landgut (cioè farina
di grano tenero 0 e farina di segale + pasta acida di segale + lievito e malto d'orzo)
1 cucchiaio di zucchero di canna
350 ml di latte acidulato con 2 cucchiai di succo di limone
1 uovo
80 g di burro
basilico, origano e menta
mezza tazza di uvetta
sale

Setacciate il preparato di farine in un'ampia ciotola, aggiungete lo zucchero, il sale, le erbe sminuzzate e l'uvetta, che avrete precedentemente ammollato in acqua tiepida e strizzato. A parte, battete con una frusta il latte acidulato con il burro fuso e l'uovo, quindi versate il composto liquido nella miscela secca di farine e impastate fino a rendere il tutto sodo e omogeneo.

Dividete la pasta in 8 porzioni e date loro la forma che preferite, poi sistematele su una placca rivestita di carta da forno e fatele lievitare in un luogo tiepido per almeno 50 minuti.
Trascorso questo tempo, accendete il forno a 180 °C e cuocetevi i panini (spennellati con pochissimo latte) per 1 ora.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Che bella faccia che hanno!!! Adoro il pane! Brava Mariuzza!