mercoledì 3 settembre 2008

Tutta colpa del lidl...

Ogni volta me lo ripeto e esco di casa carica di buoni propositi: "Ok vado al lidl, ma solo per prendere i detersivi e... vabbe', giusto qualche yogurt, nada mas, giuro, non compro nient'altro". E ogni volta, puntalmente, me ne torno a casa dopo 2 ore carica di buste e con i buoni propositi lasciati, invece, nel carrello di questo satanico discount, che ogni volta mi priva di ogni volontà: riesco sempre a portarmi a casa cose di cui _non ho_ bisogno e che finiscono dritte dritte nei pensili della mia cucina, pronti lì in prima fila, che li guardi la mattina e ti dicono "oh, noi siamo qui, vedi tu quando ti vuoi degnare di consumarci..."

Anche stavolta il copione non è cambiato e la sottoscritta non si è smentita, così, oltre a una serie di farine bianche e nere per fare il pane (quando nel freezer c'è ancora quello calabro), sciroppi vari, tavolette di cioccolato fondente, peperoni grigliati fatti in turchia (noooo, sto veramente esagerando!!!), olive nere in salamoia della Spagna (olè!), feta e marmellate varie, mi sono portata a casa _non_ gli yogurt che avevo pensato di comprarmi (quelli bianchi, semplici, salutari), ma uno per ogni tipo di quelli Milbona belli grassi, in vaschette da 200 g: lampone, pere, vaniglia... evvai!
"E adesso che ci fai?", mi ha chiesto Mara quando sono rientrata a casa con le braccia quasi spezzate dalle buste. Già, che ci faccio visto che domani parto e non so quando rientro? E che ci faccio... vediamo, quello al lampone me lo mangio subito, quella alla vaniglia domani mattina con i cereali e con quello alle pere, quello alle pere... ci faccio una ciambella! E ciambella è stata, con le solite aggiuntine personali alla ricetta in mio possesso. E vediamo se qualcuno adesso è contento, invece di lasciare messaggi insinuanti...



Ciambella di pere e yogurt
2 pere
15 g di burro
1 cucchiaino di spezie miste
200 g di yogurt alle pere
2 uova
100 g di burro
60 g di zucchero
50 g di mandorle macinate
1 bustina di lievito
250 g di farina

Sbucciate le pere e fatele saltare per 10-12 minuti in un padelllino antiaderente con il burro e le spezie, mescolando spesso perché non si attacchino (dovranno ammorbidirsi e colorirsi uniformemente).

Imburrate uno stampo per ciambella e spolverizzatelo con le mandorle, poi scuotete l'eccesso, tenendolo da parte. In una ciotola lavorate a crema il burro con lo zucchero e quando il composto sarà liscio e omogeneo aggiungete, uno alla volta, le uova, quindi lo yogurt alle pere, la farina, le mandorle macinate tenute da parte e, per ultimo, il lievito.

Sistemate sul fondo della teglia le pere saltate con le spezie, poi versate l'impasto e battete forte sul tavolo lo stampo per eliminare eventuali bolle d'aria. Cuocete la ciambella nel forno già caldo a 180 °C per 40 minuti, lasciatela raffreddare completamente e spolverizzatela con cacao amaro prima di servirla.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Di chi parla quella lì?

mariuzza ha detto...

Di te, di te parlo...