lunedì 1 settembre 2008

Tuttestelle

Tuttestelle è il titolo bellissimo di un romanzo pubblicato ormai 10 anni fa da Aurelio Picca, uno scrittore che, all'epoca, ho avuto la fortuna di conoscere, proprio durante la lavorazione del libro. Con Aurelio ho fatto l'editing del romanzo e avuto il piacere di assistere non solo alla "nascita" e alla pubblicazione, ma anche alla premiazione del libro, che vinse il Grinzane Cavour.

Di quel periodo ricordo le giornate passate a cesellare i testi e le telefonate di Aurelio, anche a sera tarda, per mettere a punto periodi e lessico, mentre però lui mi raccontava in un fantastico romanesco quello che stava facendo in quel momento, le passeggiate per le strade di Velletri, i viaggi nella sua vecchia macchina cabriolet, le degustazioni di bignè nelle pasticcerie. Era già uno scrittore affermato ma, come solo i grandi uomini fanno, era curioso, voleva e sapeva ascoltare, era attento e sempre rispettoso del lavoro altrui. Non lo sento da molto tempo, ma gli scrittori sono un po' così (e io, del resto, pure): discontinui. Spero stia bene adesso, Aurelio, e spero che stia lavorando ad un altra opera, perché è quello che lo fa stare bene.
Queste stelle (miiiiii che associazione, eh?) mi sono venute in mente dopo aver ripreso per caso in mano stamattina il suo libro, e dopo aver lavato le mie nuove formine di silicone giallo... Peccato!, avrei voluto fargliele assaggiare...



Stelline di verdure al pecorino romano
(per 2 persone)

4 carote
2 patate
1 cipolla rossa
olio extravergine
1 pizzico abbondante di menta secca
80 g di pecorino romano
1 cucchiaio di mandorle macinate
10 g di burro
sale

Raschiate le carote e tagliatele a rondelle, sbucciate le cipolle e affettatele non troppo sottilmente, sbucciate anche le patate e tagliatele a tocchetti, quindi sistemate tutte le verdure in una padella antiaderente, aggiungete 3 cucchiai di olio extravergine, coprite e accendete il fuoco. Fate scaldare bene il tutto e mescolate delicatamente quando comincerete a sentire sfrigolare le verdure; lasciate insaporire a fuoco medio per 5 minuti, poi aggiungete mezzo bicchiere d'acqua, coprite di nuovo e fate cuocere per altri 10 minuti, salando e pepando a fine cottura. Poco prima che le verdure siano pronte, profumate con la menta secca sbriciolata. Lasciate insaporire e spegnete.

Imburrate degli stampi in silicone a forma di stella e spolverizzateli con le mandorle macinate, scuotendo via l'eccesso. Distribute sul fondo un po' di verdure, schiacciando con il dorso di un cucchiaio per stenderle bene e non lasciare zone vuote. Cospargete con dei pezzettini di pecorino e coprite con altre verdure, sempre utilizzando il cucchiaio per chiudere bene la formina.

Spolverizzate con un altro po' di pecorino e infornate a 180 °C per 15-20 minuti, fino a che si sarà formata una bella crosticina. Lasciate raffreddare completamente prima di sformare le stelline e servirle come entrée.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Mariuzzaaaa... ma quanto è bono Aurelio Picca!!! Perché non riprendi i contatti? hihihi