mercoledì 26 novembre 2008

Qualcosa di toscano

Perché, nel mio immaginario, "toscano" non fa sigaro, ma autunno spinto quasi inverno, focolare acceso con pentola di terracotta borbottante, legumi sparsi sul tavolaccio di legno e buon bicchiere di vino rosso. Qualcosa, insomma, di ruspante, che scalda il cuore; e come si fa a non cercare qualcosa che scaldi il cuore quando fuori c'è una temperatura... rigida?, sì direi rigida, e tu torni a casa dopo aver spedito coi lacrimoni agli occhi un pacchetto pieno di generi alimentari a tua sorella, quella che resterà piccola per tutta la vita, anche se ormai c'ha 26 anni suonati, e che ora sta a Londra e non tornerà per Natale? Come si fa a non aver bisogno di qualcosa di sostanzioso e avvolgente, quando si hanno il fiato spezzato e le dita delle mani paonazze? Chiudo la porta di casa, prendo un respiro profondo e penso che – tanto – non la vedrò a Natale, ma a gennaio sì, e mi dico che oggi mi devo proprio preparare qualcosa di toscano... Così decido di sfruttare il cavolo nero che ho acquistato lunedì. Altri, in altri tempi, l'avrebbero detto "piatto frugale", ma io amo la frugalità, se è sincera, perciò polentina, cavolo nero e acciughe, più un tocco di pecorino pepato senese, tanto per restare in tema.

Polentina con cavolo nero



(per 3-4 persone)

2 cespi di cavolo nero
1 spicchio di aglio
1 peperoncino piccante
4 filetti di acciughe sottolio
320 g di farina di mais e grano saraceno precotta
1,2 l di acqua
100 g di pecorino pepato senese

Mondate il cavolo nero, tagliatelo a pezzetti e lessatelo in poca acqua bollente salata per 20 minuti, quindi scolatelo, spezzettatelo grossolanamente a coltello e passatelo in padella dove, nel frattempo, avrete fatto scaldare 3 cucchiai di olio extravergine con l'aglio sbucciato e leggermente schiacciato, il peperoncino sminuzzato e le acciughe a pezzetti.
Coprite e fate cuocere per altri 10 minuti a fuoco medio.

Nel frattempo, preparate la polenta seguendo le istruzioni sulla scatola e, quando sarà cotta, conditela con il pecorino pepato tagliato a cubetti. Incorporate anche metà del cavolo, mescolate, spegnete, coprite e lasciate riposare per due minuti. Impiattate e completate con un'altra forchettata di cavolo nero saltato e servite subito.

Nessun commento: