sabato 3 gennaio 2009

Ricomincio dal 3

di gennaio.

Cioè dopo lo stacco di fine anno e la piacevole trasferta blind date (cena casalinga in casa sconosciuta con ospiti sconosciuti e notte chiacchereccia fino alle 6 del mattino, per la serie: non è necessario essere amici da anni per condividere piacevolmente le serate), ricomincio dal 3, sulla falsariga di uno dei miei cult movie, scritto e interpretato dall'uomo che avrei voluto come amico, amante, fratello, padre e – perché no – figlio: Massimo Troisi. Poesia, ironia, maschera, genio allo stato puro. Uno di quelli che stai a guardare e sentire per 2 minuti e ti riconcilia con questo mondo – diciamola tutta – a volte proprio stronzo.
Tornando al mio contesto più terra terra gastronomico, bisogna trovare un sentido per il mio "ricomincio dal 3" che superi quello banale del calendario. Dunque, potrei voler dire
3 come tempo di cottura
3 come quantità di ingredienti
3 come numero di attrezzi utilizzati
3 come commensali
3 come numero notoriamente portatore di "perfezione", quindi in un certo senso, come piatto perfetto.

Diciamo che sì, ci siamo vicini, tanto la perfezione ai fornelli, come in molte stanze della vita, è sempre e necessariamente relativa, perciò voglio proprio intenderla così: ricomincio dal piatto che sento perfetto per questo inizio d'anno, in cui bisogna tirar fuori energie e slancio, smaltire il surplus delle feste e tornare a cibo più semplice e veloce, meno strutturato e sostanzioso. Perciò? Perciò pasta, tipo scialatelli per restare in tema di festa, e verdure con il mio tormentone zenzero-peperoncino.
Insomma, una pasta che fai in 10 minuti e con pochi ingredienti, che è buona, ovviamente, e che, rispetto all'apporto calorico di lasagne, bolliti, zamponi, purè e panettoni, costituisce una portata sui generis di un menu solo vagamente ipocalorico (del resto, le feste non sono mica finite...).


Scialatelli con zucchine chiare




250 g di scialatelli
2 zucchine chiare
1 spicchio di aglio
1 pezzetto di zenzero
60 g di brie
40 g di parmigiano grattugiato
1 dl di latte
1 peperoncino piccante
olio extravergine
sale e pepe

Spuntate e lavate le zucchine, quindi passatele in una grattugia a fori larghi.
In una larga padella antiaderente, scaldate 3 cucchiai di olio extravergine con lo spicchio d'aglio in camicia, lo zenzero sbucciato e tagliato a filetti, il peperoncino sminuzzato. Quando il fondo comincia a sfrigolare e l'aglio prende colore, aggiungete le zucchine, coprite con un coperchio e lasciate stufare a fuoco medio per 10 minuti, salando e pepando circa a metà cottura.

Poco prima che le zucchine siano pronte, portate a bollore abbondante acqua salata e cuocetevi gli scialatelli. Scolate la pasta al dente e trasferitela immediatamente nella padella con le zucchine: tirate a fuoco medio e prima di spegnere il fuoco, irrorate gli scialatelli con una salsa ottenuta scaldando il latte con il parmigiano e il brie tagliato a pezzetti. Amalgamate velocemente e servite subito.

Nessun commento: