martedì 3 febbraio 2009

Alla faccia della pastina!

Ho scoperto la moscatella solo un anno e mezzo fa.
Ma come!, si scandalizzeranno i fini conoscitori di questo prodotto, possibile che tu non abbia mai assaggiato le sorpresine di pasta all'uovo profumate con la noce moscata?
Eh no, che ci volete fare? Donna do sud sono, e nelle mie frequentazioni culinarie la moscatella non figurava, non trovava collocazione nel menu. Con questa pastina dalla forma deliziosa e dal sapore piacevolmente speziato, da allora faccio spesso alcune minestrine, soprattutto nelle lunghe giornate uggiose e piovose come queste, e – devo dire – amo particolarmente usarla perché cuocendola direttamente nelle verdure per pochi minuti, la moscatella rilascia il suo aroma di noce moscata nella preparazione finale e non nell'acqua di cottura.
Di tutti gli esperimenti fatti (diciamo che ho provato una zuppetta per quasi ogni ortaggio utilizzabile in minestre...), questa di lenticchie e un'altra dai colori profondamente diversi, che farò più avanti, quando il cielo comincerà ad aprirsi, sono i più convincenti.
La base della zuppetta in questione non è quella tipica di una minestrina italiana, come potrete intuire dalla presenza abbondante di zenzero e garam masala, però il completamento della moscatella la avvicina ai nostri canoni e, in un certo senso, la rende più simpatica. Un ottimo modo per mangiare le lenticchie anche dopo Capodanno.

Zuppetta di lenticchie e moscatella



(per 2 persone)
100 g di lenticchie verdi mignon
100 g di moscatella
2 carote
2 cm di zenzero
1 cucchiaino di garam masala (se volete cimentarvi nel preparare la miscela: coriandolo, cumino, pepe nero, cannella, zenzero, anice stellato, cardamomo verde, alloro, chiodi di garofano, noce moscata; io ho usato quella acquistata a Londra qualche settimana fa. Ottima.)
mezza cipolla
mezzo peperoncino piccante
olio extravergine
sale

Lessate le lenticchie in abbondante acqua salata calcolando 40 minuti di cottura da quando l'acqua prende il bollore, quindi scolate e tenete da parte.

A parte, raschiate e grattugiate le carote, poi lasciatele insaporire su fuoco medio in una pentola insieme con poco olio, lo zenzero sbucciato e tagliato a fettine, la cipolla pure tagliata al velo, il peperoncino sminuzzato e il garam masala (il cucchiaino non raso, bello pieno...).

Dopo 5 minuti aggiungete anche le lenticchie, mescolate per insaporire e allungate a filo con acqua calda. Coprite e lasciate cuocere per 15 minuti, regolando di sale poco prima che la minestra sia pronta. A questo punto, unite anche la moscatella, portate a cottura (basteranno 5 minuti), spegnete e completate con un cucchiaio di olio extravergine e un ciuffetto di coriandolo fresco ben lavato e asciugato.
Servite subito.

Nessun commento: