mercoledì 11 marzo 2009

Unico, per far presto...

Insomma, prima o poi dovevo pur cominciare a fare le valigie e i pacchi... per quanto abbia cercato di allontanare questo momento, ormai manca meno di un mese alla mia partenza e proprio non potevo più rimandare. Siamo al terzo trasloco nel giro di quasi 2 anni, ma la roba è sempre la stessa, tanta. Libri, riviste, vestiti, scarpe e – diciamolo pure – cianfrusaglie da riempire un banchetto al mercato delle pulci e vendere per un mese... Ogni qualvolta comincio a mettere via, perdo un sacco di tempo e anche la voglia di farlo, nonostante mi metta d'impegno a sfoltire e fare repulisti. Così, stamattina mi ero ripromessa di cominciare in maniera soft: "tanto a 'sto giro non ho troppa roba, faccio solo un paio di scatole, di libri, così le spedisco", invece ho perso l'intera mattinata e, alla fine, la mia stanza sembrava un campo di battaglia. E sono solo all'inizio. E mi ci dovrò abituare, sigh!
All'una, irrimediabilmente battuta da sciarpe e cappelli che probabilmente si autoriproducono, scarpe che non metto, cataloghi di mostre che non ricordo di aver visto e, ovviamente, una quantità spaventosa di libri di cucina, sono stata colta da un senso si smarrimento, seguito per fortuna da un certo languorino e avendo in mente due o tre cosine da cucinare, mi sono assemblata questo piattino unico, profumato e leggero, sicuramente frutto di qualche reminescenza di cui non ricordo più l'origine gastronomica. Il fatto è che agrumi e cumino sono una mia passione incondizionata e mi fanno tornare il sorriso, così posso ricominciare a impacchettare:-)

Straccetti di maiale con insalatina di carote e zucchine e riso al forno



(per 3 persone)
350 g di straccetti di maiale
mezza arancia
mezzo cucchiaino di pepe rosa in salamoia
1 spicchio di aglio
180 g di riso
1 limone
semi cumino
1 zucchina
3 carote
olio extravergine
sale

Raschiate le carote e spuntate la zucchina, lavate bene le verdure e grattuggiatele, quindi conditele con sale, mezzo cucchiaino di semi di cumino e un'emulsione di olio e il succo di mezzo limone; mescolate bene e tenete in frigorifero.

A parte, in un tegame di pirex dotato di coperchio, mettete il riso con il doppio del suo peso di acqua salata, 1 cucchiaio di olio extravergine e un pizzico di semi di cumino, mescolate, coprite il tegame e cuocete in forno ventilato a 180 °C per 25 minuti.

Poco prima che il riso sia pronto, scaldate in una padella 2 cucchiai di olio con lo spicchio d'aglio in camicia, quindi aggiungete gli straccetti di maiale e fate rosolare; profumate dopo qualche minuto con il pepe rosa e bagnate con il succo di mezza arancia. Salate e portate a cottura (ci vorranno circa 5 minuti). Spegnete il fuoco e completate con la scorza della mezza arancia grattugiata.

Sfornate il riso, mescolate bene per sgranare e condite con poco olio e 1 cucchiaio di succo di limone. Servite gli straccetti con due cucchiaiate di riso e due di insalatina bella fresca. Servite subito.

2 commenti:

Erbaluce ha detto...

Che ricettina super buona complimenti!!! Anch'io dovrei mettermi a sfoltire la massa indista di roba che sovrappopola casa mia, ma sai...

mariuzza ha detto...

guarda, purtroppo bisogna avere proprio un causa di forza maggiore per affrontare la montagna di roba che molte di noi, loro malgrado, sono in grado di accumulare negli anni... fosse per me, queste "pulizie" non le farei mai. Così mi devo per forza consolare in qualche modo:-)
Grazie per i complimenti e per leggere il mio blog.

mariuzza