domenica 10 aprile 2011

Crema di piselli con carciofi e crostini

Travolta dalla tediosa normalità, mi sono accorta con sconcerto che ho fatto passare un mese, più di un mese dall'ultimo post. Le giornate si sono accavallate una all'altra senza tregua, senza scampo, e mi sono svegliata immersa in una serie di bellissimi giorni di caldo decisamente estivo. Ho già messo via i maglioni e i calzettoni, il piumino e le sciarpe, e ogni mattina che filtra dalle persiane la luce brillante del sole mi sembra un regalo bellissimo di un bislacco aprile (adoro i mesi bislacchi!). Così stamattina, prima che il piovoso torni in sé, mi sono regalata una bella passeggiata in centro, scansando l'ombra e cercando la luce tra i vicoli di un'affollata Bologna, e ho approfittato di un negozietto aperto per comprare dei bei carciofi romani; li ho scelti con lentezza, più che altro per il colore, e con lentezza li ho mondati, tagliati e cotti in padella, poi li ho affiancati ad una crema di piselli tiepida, con l'aggiunta di qualche crostino integrale.
E mi sono gustata il tutto in terrazza, piano piano, con tutta la morbidezza del risveglio primaverile. Siamo ancora qui, in attesa. E fortunatamente in ripresa.
Buona domenica.

Crema di piselli con carciofi e crostini





4 carciofi romani
250 g di piselli surgelati
2 patate piccole
2 fette di pane integrale
mezzo scalogno
1 spicchio di aglio
erba cipollina
olio extravergine
sale e pepe
sale speziato (coriandolo, paprica, cumino, noce moscata, cannella e chiodi di garofano)

Mondate i carciofi, compresi i gambi, e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone. Scaldate in una padella qualche cucchiaio di olio con lo spicchio d'aglio sbucciato e leggermente schiacciato, unite i carciofi, coprite e fate insaporire per 3-4 minuti, bagnate quindi con un paio di mestoli di acqua, coprite e lasciate cuocere per circa mezz'ora, mescolando di tanto in tanto. A fine cottura, quando i carciofi saranno morbidi e asciutti, salate con il sale speziato e spegnete.

Sbucciate e tagliate fine lo scalogno, fatelo sudare per qualche minuto in 3 cucchiai di olio extravergine, quindi aggiungete le patate tagliate a cubetti piccoli. Lasciate insaporire per due minuti e aggiungete i piselli. Coprite e dopo qualche minuto, aggiungete un bel bicchierone di acqua calda; coprite di nuovo e lasciate cuocere per 20 minuti, salando e pepando solo alla fine. Frullate fino a ottenere una crema, più o meno liscia a seconda dei gusti.

Tagliate le fette di pane a strisce e fatele tostare in un padellino antiaderente, unto con pochissimo burro.

Impiattate la crema, cospargetela con erba cipollina tagliuzzata e adagiatevi sopra cuori e gambi dei carciofi. Completate il piatto con qualche crostino prima di servire.

2 commenti:

acquaviva ha detto...

ode alla pacatezza, troppo spesso un miraggio.

mariuzza ha detto...

... che di fa fatica a concedersi...