domenica 29 maggio 2011

Risi e bisi, in ritardo

Niente, non c'è niente da fare, non è tempo per essere precisi e puntuali, non ce la posso fare... Insomma, ancora una volta dovevo preparare questa ricetta per partecipare all'mtchallenge del mese di giugno, e mi sono persa per strada, cioè non ce l'ho fatta a postare entro il termine ultimo, che era il 28 di maggio a mezzanotte. E dire che questa volta, pur sapendo di avere le ore contate, mi ero portata avanti e avevo preparato il brodo di bucce di piselli, come vuole la ricetta originale, già mercoledì sera, poi però la situazione mi è sfuggita di mano: giovedì ho lavorato fino all'una di notte, venerdì pomeriggio non c'è stato modo, restava sabato, senonché una riunione fissata per le 15 è stata posticipata alle 18, e quando sono tornata a casa, cioè quasi alle 20, non mi sono ricordata più che era... il 28 di maggio!!!! Solo qualche ora più tardi, mentre bevevo una birra in allegra compagnia, una mia amica mi ha invitato a vedere un CONTEST.
Oddio!!! Il contest... non ci posso credere, oggi era l'ultimo giorno utile...
Vabbe', terza dimenticanza, sono fuori dal gioco. Le regole sono chiare, e io mi sarei – scusatemi la finezza – sputata in faccia ieri sera, ma tant'è: non partecipo anche questo mese. Però la mia rivisitazione leggera leggera del "risi e bisi" l'ho fatta comunque, stamattina. Sono scesa a comprare la menta e ho finalmente utilizzato il brodo di bucce di piselli tardoni (tardoni come me, non c'è che dire, in più d'un senso...). Ho cotto piselli e riso nel wok (i piselli erano più del riso, piccola variazione quantitativa), allungando con il brodo poco a poco, come per fare un risotto normale.
La mantecatura finale è stata fatta, dopo il riposo, con un pesto grezzo di menta, mandorle macinate e parmigiano reggiano. Chiude il piatto l'immancabile pancetta, che, invece di essere inserita nel fondo del risotto, qui fa bella mostra in stile croccante.
Peccato aver mancato l'occasione perché il piattino era davvero sfizioso.

Risi e bisi






120 g di piselli tardoni già sgranati (con le bucce ci si fa il brodo)
90 g di riso
2 cipollotti
1 ciuffo abbondante di menta
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di mandorle macinate
qualche fettina di pancetta al pepe nero
olio extravergine di oliva
sale

Sgranate i piselli, lavate le bucce e privatele dei filamenti, quindi mettetele a cuocere in 2 litri di acqua fredda e proseguite, da quando l'acqua avrà preso il bollore per 2 ore, salando leggermente a metà cottura. Passate bucce e liquido di cottura al setaccio, quindi filtrate ancora una volta per ottenere il brodo finale.

Lavate i piselli e fateli sgocciolare. Fate un fondo nel wok con 2 cipollotti mondati e tagliati fini e 2 o 3 cucchiai di olio evo. Quando i cipollotti saranno lucidi, unite i piselli, fateli insaporire per qualche minuto e versate 2 o 3 mestoli di brodo di bucce. Fate cuocere per 30-40 minuti, allungando se serve con altro brodo, prima di aggiungere il riso (ero indecisa se integrale o baldo, alla fine sono rimasta nel classico e ho unito il baldo, che sta bene nelle minestre ma regge alla grande anche la cottura da risotto). Lasciate insaporire per qualche minuto riso e piselli, poi cominciate ad allungare con il resto del brodo, cuocendo per altri 17-18 minuti.

Nel frattempo, lavate e asciugate la menta, sfogliatela e frullatela con il parmigiano, le mandorle a farina, un pizzico di sale e olio a sufficienza per ottenere un pesto fluido ma non troppo omogeneo.

Spegnete il fuoco e fate riposare coperto per 2 minuti, quindi mantecate il risotto con due belle cucchiaiate di pesto di menta. Rosolate le fette di pancetta in un padellino antiaderente fino a che non saranno croccanti. Impiattate e completate con la pancetta prima di servire.

7 commenti:

Daniela ha detto...

bè, meglio tardi che mai! Almeno una piccola menzione come fuori concorso la meriti, per il "senso di colpa"!!!! :-)
Un abacione e alla prossima!!!!
Dani

alessandra (raravis) ha detto...

e ti meriti ance un doppio commento... quanto ridoooooo- Sono uguale uguale a te....
grazie comunque e per la prossima volta ti tampiniamo col calendario, il cronometro, la clessidra, tutto, insomma!!!
ale

acquaviva ha detto...

avrei un suggerimento per superare l'empasse cronico: fingi che la prossima scadenza MTC sia il 18 giugno invece del 28...

mariuzza ha detto...

cioè, dovevate vedere la mia faccia quando ho sentito la parola "contest"...
si, forse dovrei leggere 18 invece di 28, chissà...
grazie e buona settimana a tutte

Mapi ha detto...

Sfiziosissima davvero questa ricettina, e anche se è stata pubblicata fuori concorso sono certa che comparirà nel pdf! :-p

fantasie ha detto...

:DDDD Hai fatto bene a postarlo lo stesso, tanto siamo tutti una banda di pazzi e questa ci sta tutta! :DDDD

Giusy ha detto...

Qui Allegra Compagnia: mi sento un po' in colpa per avervela distratta e mi lecco i baffi gustando le foto