giovedì 2 febbraio 2012

Un mini muffin camuffato da cupcake

Tempo fa ho letto un post della cuochina sopraffina teso a spiegare la differenza tra muffin e cupcake. E ho appreso che ce ne sono almeno 3, di differenze, ma che tutte e 3 non bastano a chiarire in maniera definitiva il tema, e soprattutto a fissare una volta per tutte la ricetta canonica per queste due famiglie di dolcetti anglossasoni.

La prima differenza sta nell'orario di consumo dei dolcetti: il muffin sarebbe da prima colazione, o comunque da mattino, il cupcake si sposta nel pomeriggio;
la seconda farebbe riferimento all'aspetto: glassata e piccola la cupcake, nudo e crudo, o spolverizzato di zucchero a velo, ma decisamente più grande il muffin;
la terza, invece, starebbe nell'impasto: il muffin, più antico e discendente secondo la tradizione dall'impasto del pane, prevede l'impiego dell'olio, mentre la cupcake (come ci rivela la parola più affine alla torta) utilizza il burro come materia grassa d'elezione. E poi ovviamente mille le varianti, deroghe, e dosi di creatività, però diciamo che queste sono le 3 differenze principali.
Sinceramente sono dello stesso parere della cuochina, e credo che la fondamentale sia l'ultima, quella dell'impasto, ma non penso che non si possano fare cupcakes senza glassa, nudi, o muffin decorati con una bella crema al burro. E così, prendendo spunto dalla mia inattività forzata, e dalla neve che scende copiosa ormai da 2 giorni, ho pensato di fare dei mini muffin, e di glassarli pure, per renderli più colorati e divertenti in questo mare di bianco...
La ricetta di questi muffin è collaudata da tempo, io vario ogni domenica (per lavoro) le percentuali della farina e della componente liquida a seconda degli ingredienti che desidero aggiungere: modifico quindi il 100% di farina, arrivando a un 75% farina + 25% di cacao amaro, se voglio muffin extradark, oppure doso un 60% di farina con un 40% di frutta secca macinata (mandorle, noci o nocciole); o ancora tolgo dal 100% di latte circa un 20%, se decido di unire succo d'arancia o di limone filtrato, in abbinamento alle scorze grattugiate degli agrumi.

Oggi ho fatto con quanto avevo in casa (uscire non era proprio il caso...),
perciò arance e latte di cocco, per le varianti del muffin.
La crema al burro, invece, è al cioccolato fondente (70%).

Mini muffin arancia e cocco decorati al fondente






(per 12 mini muffin)

250 g di farina 00
1 bustina di lievito
1 uovo
80 g di olio di semi di girasole
250 ml tra latte di riso e latte di cocco (165 ml)
la buccia tagliata in zeste di 2 arance
150 g tra zucchero e miele d'arancio (qui è meglio non eccedere con il miele perché tende a rendere più gommoso l'impasto, io ho fatto 100 zucchero e 50 miele)

Per la crema di burro: 125 g di burro e 250 di zucchero a velo + 1 tavoletta di fondente (altri 125 g)

Preparazione:

Mettete zucchero, farina, lievito e miele in una ciotola. Latte di riso, succo filtrato e buccia grattugiata, olio e uovo in un altra. Mescolate delicatamente gli ingredienti liquidi e, quando si saranno omogeneizzati bene, versateli in maniera graduale nella ciotola di quelli secchi. Non lavorate troppo l'impasto, quando sarà ben legato e senza grumi (potete utilizzare anche le fruste elettriche ma alla minima velocità), è pronto. Distribuitelo in stampini di silicone e cuocete a 180 °C per 20 minuti. Sfornate e fate raffreddare.

Lasciate il burro fuori dal frigo per 1 ora, quindi lavoratelo con le mani fino a fargli assumere la consistenza di una pomata. A questo punto, incorporate gradualmente lo zucchero a velo utilizzando un leccapentole fino a formare una crema morbida e spumosa, infine unite la cioccolata fondente fusa a bagnomaria e lasciata intiepidire (se è troppo calda vi scioglie il burro e rovina la crema).
Mettete la crema in una sac a poche e decorate la superficie dei dolcetti a vostro piacimento.

Nessun commento: